Referenti


Portrait Prof. Dr. Lutz Jäncke

Prof. Dr. Lutz Jäncke

Cattedra di neuropsicologia, università di Zurigo

Il professore Lutz Jäncke è titolare della cattedra di neuropsicologia presso l'Istituto di Psicologia dell'Università di Zurigo. E' appassionato di quello che sta succedendo nelle nostre teste. La sua ricerca si concentra sulla plasticità funzionale del cervello umano. È un esperto svizzero e uno dei relatori più ricercati, che sa come presentare i risultati scientifici della ricerca sul cervello ad un vasto pubblico in modo stimolante e comprensibile. Nel 2007 ha ricevuto il "Credit Swiss Teaching Award for Best Teaching" dall'Università di Zurigo. Ha ricevuto riconoscimenti analoghi dagli studenti del Politecnico di Zurigo (gufo d'oro 2006 e 2008). È uno dei più produttivi e rispettati ricercatori del cervello nel mondo e ha ricevuto diversi premi per il suo insegnamento. Ha pubblicato più di 300 articoli scientifici e diversi libri.



Portrait Philip Wiskin

Philip Wiskin

Allenatore (coach), mediatore, supervisore

Philip Wiskin è il proprietario di PowerBreak.ch, allenatore, supervisore, allenatore professionista della squadra cantonale 1155 e mediatore culturale, che fornisce consulenza sul lavoro di sviluppo nei Balcani e in Asia. Nel suo lavoro e durante gli studi, si occupa del tema attuale della "formazione in un contesto interculturale". Philip Wiskin ha studiato pedagogia sociale e coach/supervisione applicata e lavora come coach e supervisore in PMI e centri di formazione da oltre dieci anni. Attraverso il suo mandato di allenatore di apprendisti per il Cantone Argovia, si occupa di persone di diverse culture nell'ambito della formazione. Nato in Germania come doppio nazionale svizzero-canadese, lo scambio interculturale fa parte della sua vita quotidiana. Grazie alla sua vasta esperienza pratica nella mediazione culturale, è caratterizzato da un grande know-how nell'azione professionale con diverse visioni del mondo e concetti di vita.



Portrait Bänz Friedli

Bänz Friedli

Autore e cabarettista

Bänz Friedli, nato a Berna nel 1965, vive a Zurigo come autore e cabarettista con la moglie e due figli maggiorenni. Dal 1983 al 2005 lavora a tempo pieno per la stampa, la radio e la televisione nel campo dello sport e della cultura popolare. Le sue "Regole dei pendolari" in "20 Minuti" sono diventate un culto, e dal 2005 al 2015 ha scritto nella madre settimanale di tutte le colonne di famiglia, "L'uomo di casa", nella rivista "Magazzino Migros". Nel 2019, il quarto programma "Cosa direbbe Elvis? ha la prima. È l'unica cosa che sgorga da Friedli: cosa lo rende felice e cosa lo eccita. Si alza in piedi e racconta storie, viene dal centesimo al millesimo, mescola cose politiche e private - e perché ogni ombrello si rompe quando viene usato per la prima volta?